loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

AUSL Romagna Rimini: notizie ed eventi in evidenza

Chirurgia Senologica Santarcangelo: convergenza tra Ausl e associazioni

Scritto da - Inserito in News - Creato il: - Ultima modifica il: .

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Si è svolto nel pomeriggio di venerdì scorso, 4 novembre, un incontro tra rappresentanti delle Associazioni “Adocm – Crisalide e “Il Punto Rosa” e la Direzione Generale dell’Ausl Romagna (il Direttore Generale Marcello Tonini e il Direttore del Distretto Saverio Lovecchio) in merito alle preoccupazioni delle due associazioni sulla “Chirurgia Senologica” dell’Ospedale di Santarcangelo.

Nel corso dell’incontro, franco e costruttivo, il Direttore Generale ha ribadito che con la proposta di Piano di Riordino Ospedaliero nulla cambia per le pazienti prese in carico per il tumore al seno, nell’ambito della provincia di Rimini. Le pazienti continueranno a far riferimento alla Brest Unit di Rimini-Santarcangelo e ad essere seguite nelle strutture di riferimento, compresa la Chirurgia di Santarcangelo, con il medesimo livello di qualità e appropriatezza clinica.

L’ obiettivo principale che si intende perseguire con la bozza di riordino è solo quello di inserire un importante e qualificato nodo nel trattamento della neoplasia mammaria, quale quello di Santarcangelo,all’interno della rete del percorso senologico di Ausl Romagna. Ciò per garantire a tutte le donne uguali condizioni di accesso, presa in carico e cura.

Per quanto attiene al tema del numero di posti letto è stato assicurato che verrà mantenuta una dotazione adeguata affinchè l’attività chirurgica rimanga ai livelli quantitativi e qualitativi attuali.

Il dottor Lovecchio ha ribadito che l’attività chirurgica senologica di Santarcangelo è inserita nel percorso della Brest Unit che vede l’integrazione con altre strutture dell’Azienda (screening oncologici, Senologia clinica, Radiologia, Radioterapia, Oncologia medica, Anatomia Patologica…) e pertanto verrà mantenuta grande attenzione affinchè tutto il percorso della donna affetta da tumore della mammella non subisca alcun abbassamento degli indicatori qualitativi oggi eccellenti.

La Direzione, recependo le osservazioni delle associazioni, si è dunque impegnata a declinare questi aspetti in maniera più chiara ed esplicita all’interno del Piano di Riordino Ospedaliero rispetto al quale è già avviato un ampio e proficuo confronto con l’Amministrazione comunale di Santarcangelo.
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"