loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

AUSL Romagna Rimini: notizie ed eventi in evidenza

Funghi, un'altra intossicazione: ecco dove portarli per riconoscere quelli velenosi

Inserito in News - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
L'ospedale di SantarcangeloE’ ripresa la stagione dei funghi, e gli Sportelli Micologici dell’A.USL Romagna sono in piena attività: un’opportunità importante per evitare intossicazioni da funghi che possono essere anche molto gravi. Nei giorni scorsi, ad esempio, una signora di circa 50 anni si è rivolta al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Santarcangelo dopo aver ingerito funghi spontanei che aveva raccolto un suo amico. Dopo le cure del caso e l’attivazione dell’Ispettorato Micologico, la donna è stata dimessa dopo alcune ore. La tossicità dei funghi era bassa e quindi non ha avuto conseguenze gravi. Nelle settimane precedenti, sempre provincia di Rimini, si erano verificati altri 5 casi con 8 persone intossicate tra cui 2 bambini. Questi casi si aggiungono ai 2 i casi di intossicazione già verificatesi nel 2016, per un totale di 8 casi e 11 persone coinvolte. Già in crescita rispetto a quelle complessivamente verificatesi nel 2015 che sono state 6 con 8 persone coinvolte. Ogni anno sono circa 200 i certificati di controllo funghi eseguiti nel Riminese.

Gli esperti micologi dell’A.USL Romagna raccomandano attenzione al corretto riconoscimento del fungo, buona conservazione dello stesso e adeguata osservanza delle prescrizioni relative alla cottura sono le tre regole d’oro per un consumo sicuro. E’ bene raccogliere solo funghi freschi e di sicura commestibilità, non impregnati d’acqua, ammuffiti, invasi da parassiti fungivori, semicongelati, troppo vecchi, eccessivamente piccoli o comunque al di sotto delle dimensioni previste dai regolamenti. E’ comunque buona norma non far consumare funghi spontanei a bambini, persone anziane, donne in stato di gravidanza e a tutti coloro che soffrono di patologie allergiche, del fegato, stomaco ed intestino.
Un’attenta conoscenza micologica è propria di un professionista e non di amatori improvvisati. Si consiglia dunque a chiunque effettui raccolte di funghi, specialmente se sporadiche, di far controllare gratuitamente quanto raccolto presso le sedi distribuite su tutto il territorio romagnolo, secondo i seguenti calendari.
Tre gli sportelli anche nel Riminese, attivi da lunedì 3 ottobre:
Rimini (via Coriano, 38) aperto il lunedì e venerdì dalle ore 15 alle ore 17;
Riccione (Quartiere Fontanelle presso associazione micologica Bresadola) aperto il lunedì dalle ore 15 alle ore 17 e il giovedì dalle ore 9 alle ore 11;
Novafeltria (piazza Bramante, 10) aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8 alle ore 9.

E’ possibile inoltre prendere appuntamento, fuori dai suddetti orari, telefonando allo 0541.707290.
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"