loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Comitato Consultivo Misto (CCM)

Inserito in Chi siamo - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il primo gennaio 2014 nasce l'Azienda unità sanitaria locale della Romagna (Ausl della Romagna). Riunisce le strutture e i servizi delle Aziende Usl di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini, che da tale data cessano di esistere.



Il Comitato Consultivo Misto  (CCM) è un organismo composto in parte da membri designati dalle Associazioni di volontariato, di tutela dei diritti dei cittadini e dai Sindacati dei pensionati (in numero maggioritario), in parte da operatori interni individuati dall'Azienda al fine di facilitare l'interscambio con l'organizzazione sanitaria e da un rappresentante dei Medici di Medicina Generale. Possono inoltre partecipare esperti scelti d'intesa. Le associazioni all'interno del CCM sono:

  • A.D.O.C.M. Associazione Donne Operate di Carcinoma Mammario "Crisalide"
  • A.I.L Associazione Contro Leucemia, Linfomi e Mielomi
  • A.I.S.M. Associazione Italiana Sclerosi Multipla
  • Amici del Cuore Associazione Sostenitori Cardiologia Riccione
  • A.M.R.E.R. Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna
  • A.S.C.O.R. Associazione Sostenitori Cardiologia Riminese e di Solidarietà  ai Cardiopatici
  • A.T.D.G.A. Associazione Tutela Diabete Giovanile Adulto
  • Associazione "Tana Libera Tutti"
  • A.T.T.L. Associazione Tutela Traumatizzati e Lesionati
  • Arcobaleno Associazione
  • AU.SER. Associazione per l'Autogestione dei Servizi e la Solidarietà
  • AVIS Associazione Volontari Italiani Sangue
  • CGIL SPI Sindacato Pensionati
  • CISL FNP Sindacato Pensionati
  • L.I.L.T. Associazione Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori
  • La Casa Colonica Associazione
  • MMG Medici di Medicina Generale
  • Orizzonti Nuovi Associazione
  • TDM Associazione Tribunale per i Diritti del Malato
  • U.I.L.D.M Associazione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare
  • UIL/UILP Sindacato Pensionati
  • VAPS. - Volontari Assistenza Pronto Soccorso

Partecipano alle attività  dei CCM, nominati dal Direttore Generale Dirigenti ed operatori sanitari:

  • Direttore del Distretto di Rimini e Riccione
  • Direttore Medico di Presidio Ospedaliero di Rimini e Riccione
  • Direzione Assistenziale
  • Un Direttore di Unità  Operativa degli Ospedali di Rimini e Riccione
  • Dirigenti Medici e Coordinatori/Assistenti Sociali dei Dipartimenti delle Cure Primarie di Rimini e Riccione
  • Unità  Operativa Qualità  e Accreditamento e URP Aziendale.

Esistono due sedi del CCM, una per ogni distretto:

  1. Distretto di Rimini Via Coriano 38 Tel. 0541.707202 - orari dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17.
  2. Distretto di Riccione Via San Miniato, 16 Tel. 0541.698724 - orari dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18.

Il CCM è chiamato ad esprimersi sugli aspetti riguardanti la qualità percepita e la soddisfazione dell'utenza:

  • assicura i controlli di qualità  e trasparenza dal lato della domanda, specie con riferimento ai percorsi di accesso ai servizi, alle liste di attesa;
  • sperimenta modalità di raccolta dati e di analisi dei segnali di disservizio;
  • individua e sperimenta gli indicatori di qualità  dal lato dell'utenza;
  • promuove l'informazione ai cittadini sulle strutture ed i servizi socio-sanitari esistenti;
  • recepisce le istanze ed i reclami raccolti dalle Associazioni di tutela dei diritti del cittadino;
  • partecipa, quali referenti per l'organismo regionale di consultazione delle Associazioni di Tutela e di Volontariato in campo socio-sanitario.

Attraverso i CCM si dovrebbe ottenere la massima comunicazione tra utenza e servizi sanitari e dovrebbero pertanto esprimere, sollecitare, verificare interventi tesi al raggiungimento dei seguenti obiettivi generali: Umanizzare i servizi, attraverso:

  • l'adeguamento delle strutture dal punto di vista dei locali per l'accoglienza, delle prestazioni alberghiere, delle barriere architettoniche, ecc.;
  • il miglioramento della relazione tra operatori ed utenti, aumentando la fiducia, la credibilità , l'affidabilità ;
  • la garanzia della trasparenza con la piena applicazione della legge 241/90 e gli Uffici di Relazione con il Pubblico (URP).

Semplificare i percorsi di accesso:

  • evitare la moltiplicazione delle attese, delle file e delle sedi erogative;
  • garantire la trasparenza nelle modalità  di prenotazione;
  • individuare efficaci punti informativi;
  • migliorare la segnaletica per i percorsi di accesso ai servizi.

Monitorare il grado di soddisfazione dell'utenza e potenziare la partecipazione tramite:

  • sistemi per la raccolta di suggerimenti, osservazioni e reclami;
  • sondaggi a campione sul gradimento dei servizi;
  • analisi delle istanze provenienti dagli organismi di volontariato accreditati.

 

Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"