loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Commissione aziendale dispositivi medici (CADM)

Inserito in Farmaci e dispositivi medici - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

A seguito di Delibera della Giunta Regionale n° 1523 del 29 settembre 2008 che definisce il Sistema Regionale dei Dispositivi Medici, l’Azienda USL Rimini ha istituito con atto deliberativo n° 277/2009 del 05/06/2009 la Commissione Aziendale Dispositivi Medici avente il compito di decidere l’introduzione di nuove tecnologie ad elevato impatto clinico, organizzativo ed economico con particolare riguardo ai Dispositivi Medici; la CADM è un organismo consultivo tecnico multidisciplinare e poliprofessionale e si avvale del contributo di professionisti selezionati sulla base della tecnologia di valutazione.

La CADM per le finalità di governo dei Dispositivi Medici svolge le seguenti funzioni:

  • valutare, dal punto di vista del beneficio clinico, della sicurezza e dei costi, le richieste di inserimento nella pratica clinica e nel Repertorio Aziendale di nuovi DM, l’impatto complessivo sull’intero processo diagnostico terapeutico.
  • monitorare e analizzare i consumi e la spesa al fine di un impiego più razionale e appropriato
  • Promuovere e sviluppare la vigilanza sui DM con particolare riferimento alla sorveglianza degli incidenti e mancati incidenti, al ritorno informativo ai segnalatori e alla diffusione di comunicazioni inerenti la sicurezza.

MODALITA’ DI RICHIESTA

Tutte le richieste di introduzione di nuovi DM devono essere formulate compilando la scheda Aziendale che corredata dalla opportuna documentazione bibliografica dovrà essere trasmessa alla segreteria scientifica della CADM.

Allegati
FileDescrizioneDimensione del FileModificato il
Scarica questo file (richiesta-introduzione-nuovo-dispositivo.pdf)introduzione di nuovo dispositivo Medico-chirurgico 227 kB04-02-2014 15:48
Scarica questo file (rapporto-incidente.pdf)Rapporto di incidente o di mancato incidenteda parte di operatori sanitari al Ministero della Salute (artt. 9 e 10, D.Lgs. n. 46 del 1997; art. 11, D.Lgs. n. 507 del 1992)64 kB04-02-2014 15:49
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"