loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Dipendenze Patologiche - Ser.T

Inserito in Dipartimento di Salute Mentale (DSM) - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

COCAINA ... e altre sostanze

Per chiedere un aiuto, consulenza, informazioni sulle sostanze, gli effetti, i rischi e i trattamenti, anche in anonimato: infosert.rn@auslromagna.it
Risponderanno gli Operatori dell’U.O. Dipendenze Patologiche


La missione dell’U.O. Dipendenze Patologiche è quella di:
  • garantire la prevenzione, il trattamento e la cura dei disturbi da uso di sostanze d’abuso legali (alcol e tabacco) ed illegali. Si occupa inoltre di alcuni comportamenti compulsivi che si esprimono anche senza sostanze d’abuso (gioco d’azzardo patologico, dipendenze da videogiochi, ecc.).
  • tutelare la salute dei soggetti con disturbo da uso di sostanze psicoattive, con particolare attenzione alla prevenzione delle malattie infettive, alle intossicazioni acute e croniche da sostanze psicoattive, alla qualità della vita e all’integrazione sociale.
  • assicurare, attraverso il Programma aziendale dipendenze patologiche, il coordinamento con gli Enti Ausiliari e con gli Enti Locali per l’attuazione degli interventi relativi agli obiettivi del Programma regionale Dipendenze Patologiche;
  • operare in un’ottica di ottimizzazione dell’uso delle risorse e di efficacia dell’intervento, all’interno di un sistema di “rete” integrato, tra i vari servizi pubblici - sia della stessa azienda USL - come nel caso dei servizi di psichiatria, programma aziendale di psicologia, servizio tutela minori, presidi ospedalieri - sia di altri enti del territorio come gli enti locali, la direzione della casa circondariale di Rimini, la Prefettura, gli enti terapeutici accreditati territoriali e dell’area vasta Romagna, le associazioni del privato sociale, curando il mantenimento di rapporti di effettiva collaborazione e partnership;
  • garantire, nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza ed equità, la gestione globale del caso clinico attraverso la definizione e l’applicazione di linee guida, il coordinamento e l’integrazione tra le diverse fasi assistenziali e i diversi professionisti, curando in particolare l’integrazione degli interventi sociali con quelli sanitari.
  • seguire l’evoluzione della situazione del soggetto nelle fasi di osservazione e diagnosi, cura e inserimento sociale, definendo programmi terapeutici efficaci e personalizzati, in relazione alla situazione e alle esigenze del soggetto;
  • assicurare l’aggiornamento e la formazione continua degli operatori ;
  • assicurare lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione delle attività/servizi per adeguarle alle nuove sfide relative alle dipendenze, caratterizzate da una continua evoluzione dei profili di consumo di sostanze psicoattive e del contesto sociale;
  • sostenere lo sviluppo della comunicazione con i cittadini per favorire una cultura sulle problematiche connesse con le dipendenze e promuovere stili di vita liberi dal consumo di sostanze.

Direttore :

dr.ssa Daniela Casalboni

Gli Operatori del Servizio sono:

Medici specialisti; Infermieri; Amministrativi; Psicologi; Sociologi; Assistenti Sociali; Educatori Professionali. Gli Operatori sono tenuti alla riservatezza, in conformità alla legge sulla privacy.

I servizi della Unità Operativa sono rivolti a:
  • persone con problemi di dipendenza e loro familiari
  • persone che desiderano informazioni sulle droghe e sul SerT
  • persone che si occupano dei disagi derivati dall’abuso di sostanze
Hanno diritto alle prestazioni dell'UO Dipendenze Patologiche a titolo gratuito:
  • Tutti i cittadini residenti nella Provincia di Rimini
  • Tutti i cittadini non residenti nella provincia di Rimini , ma in altri comuni italiani, su autorizzazione della AUSL di appartenenza
  • Tutti i cittadini stranieri non in regola con le norme di ingresso e di soggiorno muniti del tesserino STP(stranieri Temporaneamente Presenti) limitatamente alle prestazioni urgenti o comunque essenziali, ancorche’ continuative .

Modalità di accesso


Per lo svolgimento delle proprie funzioni, l'U.O. Dipendenze Patologiche è articolata su diverse sedi distribuite sul territorio, ma con piena integrazione funzionale tra di loro.
E' possibile contattare l'UO attraverso:
  • Telefonata allo 0541 653115 (Accettazione/Front Office sede centrale)
  • email ad seg.sert.rn@auslromagna.it Tale servizio offre attività di consulenza, informazioni sulle sostanze psicotrope, gli effetti, i rischi e i trattamenti, anche in anonimato.

L'accesso al Servizio è gratuito. Non è richiesto il pagamento di un ticket e non è necessaria l'impegnativa del medico di medicina generale. L'accesso è diretto (spontaneo) o "mediato" (MMG, CML, professionisti altre UO aziendali, operatori servizi di prossimità, ecc..).

  • Per i servizi erogati nella sede di Rimini e Riccione non viene richiesta la prenotazione del colloquio di accoglienza.
  • Per il Centro Alcol - Fumo, il colloquio di accoglienza si prenota generalmente telefonando al nr 0541-424850/4860 o recandosi direttamente alla sede sita a Bellariva di Rimini Viale R. Margherita, 25 Rimini
  • Per le problematiche legate al Gioco d'Azzardo patologico (GAP) si accede tramite appuntamento telefonico telefonando allo 0541-653103 o recandosi c/o la sede di via Ovidio - Padiglione Ser.T Ospedale Infermi di Rimini
  • Per i giovani (infradiciotenni ed orientativamente fino ai 21 anni) è stata individuata una fascia oraria ed una modalità di accesso al servizio dedicata, rispetto agli assuntori con età superiore.

Gli operatori in turno ascoltano la richiesta dell'utente che può essere immediatamente soddisfatta (se si tratta per esempio di richiesta di consulenza ed informazioni ), oppure sottoposta ad un processo di osservazione diagnostica ed approfondimento della problematica con elaborazione di una ipotesi di trattamento e di possibili obiettivi da raggiungere.
Le prestazioni sono fornite gratuitamente ai cittadini residenti o domiciliati nel territorio dell'Azienda USL di Rimini, ai cittadini italiani o stranieri regolarmente iscritti al Servizio Sanitario Nazionale.
Agli stranieri irregolari ma in possesso di codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) vengono garantite le prestazioni essenziali (LEA).

Tutela della privacy

Il cittadino che si rivolge all'UO Dipendenze Patologiche ha diritto alla tutela della privacy in base alla legge 675/1996. Il Servizio non ha l'obbligo di riferire ad alcuna autorità giudiziaria l'uso di sostanze illegali. Unicamente nel caso in cui un utente stia effettuando un programma alternativo alla detenzione, è atto dovuto relazionare al Tribunale di Sorveglianza l'andamento del programma o una sua eventuale interruzione. Tutti i cittadini che si rivolgono all'UO Dipendenze Patologiche per problemi legati all'uso di sostanze psicoattive illegali possono avvalersi del diritto all'anonimato (comma 3 art. 120 DPR 309/90).
Per i minorenni è previsto il coinvolgimento dei familiari. Il diritto alla riservatezza viene esteso anche ai familiari dell'utente in trattamento (ad eccezione di utenti minorenni) ai quali vengono fornite informazioni solo previa autorizzazione dello stesso.
Nel caso in cui esista un decreto del Tribunale dei Minori o per utente minorenne o per utente genitore di minore vi è l'obbligo di relazionare sull'adesione a quanto previsto dal decreto.

U.O. Dipendenze Patologiche: Dati

I dati sulla utenza in carico e sugli interventi, elaborati dall’Osservatorio sulle Dipendenze Patologiche della Azienda Usl Rimini, sono scaricabili alla pagina " download ".

Trasferimento di utenti in trattamento farmacologico da altre citta’ italiane o altri paesi:

vedi pagina " download " per scaricare i moduli.

La rete integrata dei Servizi

La struttura opera, all’interno di un sistema di “rete” integrato, tra i vari servizi pubblici - sia della stessa Azienda USL - come nel caso del servizio di Psichiatria, Servizio Tutela minori, Presidi ospedalieri - sia di altri enti del territorio come gli Enti locali e la Direzione della Casa Circondariale di Rimini, la Prefettura, gli Enti terapeutici accreditati territoriali e dell’Area Vasta Romagna, le associazioni del privato sociale, curando il mantenimento di rapporti di effettiva collaborazione e partnership. La rete integrata dei servizi pubblici e privati è contenuta nella banca dati presente sul sito del Programma Regionale Dipendenze della Regione Emilia Romagna (http://www.saluter.it/wcm/dipendenze/index.htm).
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"