loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Il segreto di Vera Drake / Gran Bretagna 2004 / Regia di Mike Leigh

Inserito in Film - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

[Anni cinquanta del novecento, Londra. Vera Drake - una donna semplice, gentile, altruista, ingenua, di umili origini sociali, madre di due figli adulti - pratica da molti anni senza compenso, nascondendo la propria attività anche ai famigliari, aborti. Arriverà il momento in cui dovrà fare i conti con la legge.]

Vera Drake non è una professionista della cura, in più pratica illegalmente aborti. La sua storia non dovrebbe trovare quindi spazio in questo sito, in questa sezione del sito. Eppure di escludere questo film, di oscurare questa storia, non mi riesce. Alcune ragioni, senza un ordine di importanza, potrebbero essere le seguenti:
- perché ci colloca all’interno di un’altra faccia della pratica di cura, forse un tempo più diffusa ma mai scomparsa: quella di coloro che ricorrono a chi non è professionalmente preparato per svolgerla, quella di coloro che la praticano al di fuori delle norme, delle culture professionali dominanti e delle istituzioni legittimate a farlo
- perché la storia di Vera Drake, tratta dalla esperienza di una persona realmente vissuta, ci mette di fronte a problemi etici e giuridici dai quali è veramente difficili districarsi
- perché in questa storia il tema della cura, intesa in senso lato, è dominante ed è strettamente connesso a quello del segreto, del prodigarsi nascosto, quasi nell’invisibilità sociale
- perché ci mostra come i percorsi che portano ad una scelta di vita votata alla cura possano essere a volte enigmatici e tortuosi
- per il modo con cui è stata ricostruita la vicenda, modo difficile da definire. Direi, semplificando sicuramente: realistico, non manicheo, aperto, minuzioso, ricco di sfumature, discreto, attento, empatico. 
Vera Drake è una donna semplice, gentile, altruista, ingenua, di umili origini sociali, madre di due figli adulti. E’ una madre attenta, sempre presente, una moglie amorevole, assiste la madre malata, aiuta alcune persone a lei vicine in difficoltà, lavora in servizio a ore in alcune case benestanti. Sempre indaffarata non si perde mai d’animo, anche quando svolgendo la sua attività di “aiuto delle ragazze in difficoltà” (così chiama la sua pratica abortiva) si trova di fronte a persone in preda all’ansia e alla paura. Vive con un segreto, sicuramente collegato ad altri segreti dei quali il regista non vuole né può dirci nulla. Neppure la legge, pur condannandola, potrà confrontarsi con la vera Vera Drake. La vita che viene rappresentata dal regista è proprio quella quotidiana, non quella scandita da colpi di scena ricercati ad arte per tenere caldo attento e teso lo spettatore. Non è solo Vera a muoversi in essa ma pure tutti coloro che sono vicino e in relazione a lei. Forse è proprio questo a far sì che tutti i personaggi siano sempre come in primo piano, persone e non comparse e/o sfondi. Sia come sia è comunque difficile dimenticare un film come questo. Non parla solo agli occhi e alla mente, va oltre. Almeno questo è quello che è accaduto a me.(G.M.)

Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"