loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Michail Bulgakov, Morfina e altri racconti, 1927, ? (in Michail Bulgakov, Romanzi brevi e racconti 1922-1927 Einaudi 1970 e 1990)

Inserito in Romanzi e racconti - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

[In un lungo racconto (Morfina) e in altri due brevi Bulgakov racconta, facendo riferimento in gran parte all’esperienza personale, il lavoro e la vita estremi, estenuanti, a volte disperati e disperanti, di giovani medici russi.]

In una breve biografia di Bulgakov riportata in fondo al volume si legge, mentre si narra del suo lavoro giovanile come medico: “A causa della vita solitaria fatta di estenuante lavoro in una sperduta regione della Russia centrale egli, per un fortuito concorso di circostanze, divenne morfinomane. I penosi tentativi per liberarsi dalla droga (per alcuni anni infruttuosi) trovarono successivamente un’eco nel racconto Morfina.” (pp.428-429). Nel racconto, fondamentalmente un diario, morfinomane è appunto un giovane medico che lavora in una condotta sperduta in un capoluogo di distretto. Disperato, dopo un lungo periodo di lotta per liberarsi dalla dipendenza, chiede aiuto con una lettera ad un giovane collega che prima di lui aveva operato nel medesimo luogo. E’ lui a narrare questa storia di cui rimarrà solo il diario del collega, di quella sua esperienza tragica di dipendenza.
Il secondo racconto è la storia di un medico che invece di curare un uomo, un militare criminale, lo uccide.
Il terzo narra le esperienze di un giovane medico (anche qui dalle notizie biografiche si capisce quanto la narrazione sia in gran parte autobiografica) di fronte a malati sifilitici, del tentativo spesso disperato di curarli, sempre in una luogo sperduto, nell’isolamento, con carenza di esperienza, impossibilità appunto a confrontarsi con colleghi, mancanza di mezzi, di fronte a persone spesso imprigionate dalla miseria, da pregiudizi, dall’ignoranza.

Michail Bulgakov (1891-1940) si laurea in medicina nel 1917, esercita per pochi anni la professione medica e poi l’abbandona per dedicarsi alla letteratura e al teatro. I conflitti con il regime stalinista condizionano fortemente la sua attività letteraria e la sua vita. Il suo capolavoro Il maestro e Margherita (che inizia a scrivere nel 1928) verrà pubblicato postumo, con lacune, solo nel 1966-67. (G.M)

Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"