loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Massimo L. Salvadori, Le inquietudini dell’uomo onnipotente, 2003 Laterza

Inserito in Saggi - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

[Appena un po’ più sobrio l’uomo onnipotente contemporaneo ubriacato delle conquiste della tecnica e della scienza è sommerso dall’inquietudine, dubbioso di poter governare un mondo carico di profonde ingiustizie e inquietanti pericoli che lui stesso ha creato.]

Massimo L. Salvadori, uno dei maggiori intellettuali italiani (così è scritto nella  retrocopertina del testo), è docente di Storia delle dottrine politiche all’Università di Torino, autore di numerose pubblicazioni, editorialista di “Repubblica”.

In questo suo scritto, con grande chiarezza, andando subito e senza giri inutili e ridondanti ai problemi cruciali della società contemporanea, ci mostra le ragioni dell’inquietudine che, chi più chi meno, un po’ tutti viviamo.
L’uomo onnipotente è l’umanità contemporanea ubriacata dalle conquiste della scienza e della tecnica, dalle possibilità che essa sembra offrire. Ma l’uomo onnipotente è anche profondamente inquieto perché, appena è un po’ più sobrio, non può non dubitare sulle sue possibilità di governare ciò che lui stesso ha creato e che sta producendo sempre più profondissime diseguaglianze (con tutto ciò che questo implica) tra gli uomini e una distruzione forse ormai irreparabile del pianeta in cui vive. Mai prima d’ora questa possibilità si era presentata davanti a lui. Il suo futuro difficilmente tornerà radioso. La sua vita si carica ogni giorno di inquietudine e con essa dovrà apprendere a vivere. Senza alcun psicologismo troviamo in questo scritto le ragioni di uno stato emotivo tanto diffuso oggi. Per capire meglio di cosa stiamo parlando basta allargare lo spettro cercando in un dizionario dei sinonimi la voce inquietudine. Eccone alcuni: ansia, apprensione, nervosismo, malessere, pena, smania, trepidazione, agitazione, dubbio, malcontento, preoccupazione, abbattimento, malinconia, rimpianto, scontentezza, cruccio, sofferenza… L’analisi di Salvadori non è disperata ma certo drammatica. Non ancora tutto è perduto però. Così ognuno è chiamato a prendere posizione, a cercare di dare un contributo. 
Per chi volesse approfondire l’analisi che l’autore fa della società contemporanea consiglio anche la lettura di altri suoi due saggi, anch’essi agili, essenziali, chiari, ricchi di riferimenti: L’idea di progresso 2006 Donzelli / Democrazie senza democrazia 2009 Laterza. (G.M.)

Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"