loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Istituzione dei comitati e loro compiti

Inserito in Pari opportunità e mobbing - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'istituzione dei Comitati

Con le deliberazioni del D.G. 623 e 624 del 30/12/2008 e con riferimento alle normative comunitarie e nazionali vigenti in materia, nonché all'art. 7 del C.C.N.L. comparto Sanità personale non dirigente del 07/04/1999 - parte normativa 1998/2001 - e all'art. 5 del C.C.N.L. comparto Sanità personale non dirigente del 19/04/2004, vengono istituiti rispettivamente il Comitato Pari Opportunità ed il Comitato sul Fenomeno del Mobbing del personale dell'area Comparto dell'Azienda U.S.L. di Rimini.

I Comitati, composti in maniera paritetica e costituiti da cinque componenti titolari di parte aziendale e cinque componenti titolari di parte sindacale con i rispettivi supplenti, restano in carica per quattro anni e comunque fino alla costituzione dei nuovi organismi. Il raccordo tra le attività dei due Comitati, disciplinati da distinti e specifici regolamenti approvati in data 09/06/2009, è garantito dalla condivisione dei componenti titolari e supplenti - gli stessi componenti per entrambe le Commissioni.

La Consigliera di Parità della Provincia di Rimini partecipa alle attività dei Comitati così come previsto dalla normativa vigente.

I compiti

I Comitati operano attraverso lo strumento delle Azioni Positive ed il percorso da esse delineato, anche allo scopo di contribuire ad una migliore organizzazione e qualità del lavoro e dei servizi, vigilando e sensibilizzando il personale contro ogni forma di discriminazione; il Piano Triennale delle Azioni Positive 2009-2011 già approvato, contiene le azioni che si andranno a sviluppare nel triennio indicato.

Compiti dei Comitati, individuati dai rispettivi regolamenti di funzionamento, sono in sintesi:

  1. l'attività di studio, ricerca e promozione sui principi di parità nel mondo del lavoro previsti dalla normativa vigente e con specifico riferimento alla realtà aziendale; l'individuazione dei fattori che ostacolano l'effettiva parità di opportunità tra donne e uomini nel lavoro e la proposta di iniziative dirette al loro superamento nonché allo sviluppo e al riconoscimento professionale; la formulazione di Piani di Azioni Positive a favore delle lavoratrici e dei lavoratori promuovendo indagini conoscitive, ricerche ed analisi statistiche atte a rilevare le situazioni di debolezza e proponendo le misure necessarie a consentire l'effettiva parità fra lavoratori e lavoratrici; la proposta di iniziative dirette a prevenire forme di molestie (sessuali, morali e psicologiche) nei luoghi di lavoro e la formulazione di proposte agli organismi previsti dalla normativa vigente qualora ricevano segnalazioni di molestie o discriminazioni attraverso i canali delle Azioni Positive individuate dai Comitati stessi;
  2. la raccolta di dati relativi all'aspetto quali-quantitativo sul fenomeno del mobbing per le materie di propria competenza e nel rispetto della normativa vigente riguardo la tutela della privacy; la formulazione di proposte di azioni positive in ordine alla prevenzione e alla rimozione di situazioni di criticità anche al fine di realizzare misure a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori interessati; la promozione di idonei interventi formativi e di aggiornamento del personale volti a diffondere "buone pratiche", a trasmettere una maggiore consapevolezza della gravità del verificarsi di episodi di mobbing e delle sue conseguenze individuali e sociali e a favorire la coesione e la solidarietà dei dipendenti;
  3. la formulazione di proposte per la definizione dei codici di condotta a tutela della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori dell'Azienda.
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"