loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Autorizzazione

Inserito in Ricerca e sperimentazione - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Per autorizzazione delle strutture sanitarie si intende il provvedimento amministrativo che rende lecito l’esercizio dell’attività sanitaria da parte di qualsiasi soggetto pubblico e privato in possesso di requisiti minimi prestabiliti e verificati. Con deliberazione n. 327 del 23 febbraio 2004 “Applicazione della LR n. 34/1998 in materia di autorizzazione e di accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e dei professionisti alla luce dell’evoluzione del quadro normativo nazionale. Revoca di precedenti provvedimenti”, la Giunta regionale ha definito i requisiti necessari per l’autorizzazione all’esercizio delle attività sanitarie e il relativo procedimento.

Autorizzazione in campo sanitario

La deliberazione n. 327/2004 regolamenta il procedimento per la verifica del possesso dei requisiti necessari per il rilascio dell’autorizzazione da parte del Comune competente per territorio che a tal fine acquisisce il parere del Dipartimento di Sanità Pubblica. Sono in tal modo previsti due tipi di autorizzazione.

Autorizzazione alla realizzazione di strutture sanitarie

Questa autorizzazione deve essere ottenuta prima di dare corso ai lavori di costruzione di nuove strutture o, per quelle già esistenti, a un loro adattamento, a una loro diversa utilizzazione, a un ampliamento anche non comportante un aumento di posti letto, o, infine, a una loro trasformazione. (Punto 1.4 della DGR n. 327/2004). La competenza a rilasciare tale autorizzazione è del Direttore generale Sanità e politiche sociali della Regione.

Autorizzazione all’esercizio di attività sanitarie

Questa autorizzazione deve essere posseduta prima di dare avvio all’attività. Tutte le strutture sanitarie, comprese alcune categorie di studi professionali, sono soggette al regime di autorizzazione all’esercizio dell’attività. Le nuove strutture e quelle già esistenti alla data di entrata in vigore del DLgs n. 229/1999 in possesso di tutti i requisiti sono autorizzabili ai sensi della LR n. 4/2008 (cosiddetta “nuova autorizzazione”).

Requisiti per l'autorizzazione

I requisiti minimi, necessari per l’esercizio delle attività sanitarie, si distinguono in requisiti generali e requisiti specifici.
I requisiti generali mirano ad assicurare la buona gestione e la sicurezza delle strutture che erogano prestazioni sanitarie.
I requisiti generali autorizzativi applicabili alla maggior parte delle tipologie di strutture sanitarie sono quelli adottati con la DGR 327/2004. I requisiti specifici si riferiscono ad aspetti di natura strutturale e impiantistica (relativi alla sede fisica di espletamento dell’attività), di natura tecnologica (relativi alla dotazione delle attrezzature necessarie) e requisiti di carattere organizzativo (riguardanti, prevalentemente, la quantità e qualità del personale necessario).

Normativa Autorizzazione


Direttore: Dott. ssa Antonietta Santullo
 
Dott. Luca Santini: lsantini@auslromagna.it tel. 0541/707830
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"